Krav Maga Catania, aggressione con martello: prepararsi al peggio

Krav Maga Catania, aggressione con martello.

Una vera e propria guerriglia urbana. I tifosi di Roma e Liverpool nella serata Champions League di martedì 24 aprile non si sono risparmiati. Se le sono date di santa ragione, così tanto che uno dei supporters della squadra inglese è,purtroppo, finito in coma.Una serata di vero e puro terrore che disonora il calcio e tutti i suoi pacifici tifosi. Volavano calci e pugni, ma non solo. I più scatenati e violenti erano armati di pietre, bastoni e perfino un martello, immortalato da una foto che ha fatto e sta facendo il giro del web. E’ una violenza che non risparmia nessuno che si fa beffe del bel tifo, quello colorato, cantato e perfino urlato. Quello che è accaduto a Liverpool è riprovevole, assurdo e assolutamente da condannare.

Colluttazione immagini: difesa personale calci e pugni

Noi e tutti coloro che si occupano di difesa personale, non hanno, però potuto esimersi da commenti tecnici al pari dei giornalisti impegnati nella telecronaca della partita. Nel video, ad un certo, si vede nitidamente un uomo in giacca blu, accerchiato e picchiato con calci e pugni da uno e più tifosi della squadra avversaria. Che fare in un momento del genere? Se si ha lo spazio per fuggire, è preferibile farlo. Non indossiamo maschere nere con orecchie da pipistrello, e quindi è consigliabile evitare qualsiasi colluttazione. Nel caso in cui vi trovaste nell’impossibilità di uscire,  a quel punto è bene tenere gli occhi aperti e in quel poco tempo studiare i movimenti dei nostri aggressori.

Colpo in testa mortale: uomo in coma 

Coprirsi la testa, difendendosi con la guardia braccia conserte e cercare di colpire il più rapidamente possibile gli aggressori più prossimi. Il Kalah studia il terreno di battaglia e consiglia il miglior modo per uscirne senza danni gravi e permanenti. Ciò eviterà che facciate la fine del povero tifoso del Liverpool entrato in coma in seguito ad un colpo alla testa trauma. Tra le immagini che hanno sconvolto il mondo intero c’è ne una che ritrae uno dei tifosi con un martello in mano. Non è il set di un film, questa è vita vera. L’uomo non stringe un martello per un improvvisa voglia di fai da te, categoria falegnameria, ma per fracassare crani. La cronaca oggi racconta fatti di una violenza inaudita e il consiglio del Krav Maga Training Center è sempre lo stesso: non fatevi trovare impreparati.